La formazione francescana

Vocazioni - Vieni e seguimi

La formazione iniziale nella Custodia di Terra Santa

La Custodia di Terra Santa è benedetta con un buon numero di vocazioni alla vita missionaria francescana. Essendo un’entità internazionale, riceve candidati da tutto il mondo, particolarmente dai paesi del Medio Oriente, dall’Europa, dall’America Latina e dagli Stati Uniti d’America. La Custodia ha tre case di formazione:

  • il convento di S.Fortunato a Montefalco (vicino ad Assisi, Italia) come casa per il postulandato e accoglienza dell'animazione vocazionale;
  • il convento di Betlemme (Palestina) come casa per il noviziato - momentaneamete chiuso; i novizi sono in formazione presso il convento di La Verna (Toscana, Italia);
  • il convento di San Salvatore a Gerusalemme (Israele) come casa per il post noviziato.
La Custodia ha anche altre case di accoglienza per giovani candidati a Washington (U.S.A), Buenos Aires (Argentina), Ain Karem (israele), Harissa (Libano), Aleppo (Siria) e Amman (Giordania), in tutti i paesi dove i frati francescani della Custodia di Terra Santa ministrano per i Cattolici.

“Signore, che vuoi che io faccia?”

In cammino...

Postulandato

È l’anno di formazione iniziale cui accede un candidato all’Ordine francescano dopo aver operato il discernimento necessario alla propria chiamata, periodo durante il quale è stato seguito dagli animatori vocazionali, ed è stato verificato se è veramente motivato ad entrare a far parte dell’Ordine. Il postulato è il tempo di una conoscenza diretta della vita della fraternità, pur restando nel proprio stato laicale.

La Custodia di Terra Santa ha case di postulandato ha una casa di postulandato a Montefalco, in Umbria, in un bellissimo convento tra le colline.

I postulanti giungono generalmente da Paesi e Continenti diversi, e quindi vivono da subito quella convivialità delle differenze che, con la sua ricchezza di rapporti umani e di relazioni fraterne, offre loro il gusto della spiritualità e del progetto francescano. Lo studio, la preghiera, la vita comune, la partecipazione alla vita della Custodia, il far proprio l’ideale di vita di san Francesco, aiutano per un anno il postulante a capire e a formulare il proprio impegno di vita.

 

Noviziato

Con la vestizione dell’abito francescano, dopo un anno di postulandato, si dà inizio all’anno di noviziato. Il programma di questo tempo prevede di prendere parte strettamente al progetto di vita giornaliero della fraternità in cui i novizi sono inseriti. Il programma di studi prevede corsi sulla Regola, le Fonti, la Storia e la Spiritualità francescane, nonché sulla storia della Custodia.

 

La quotidiana lectio divina, la formazione al canto sacro e gregoriano, la responsabilità dei lavori manuali della casa, il servizio al santuario e al convento, ma anche il servizio ai poveri e il supporto alle attività pastorali della parrocchia come l’impegno alla partecipazione alle grandi feste liturgiche a Gerusalemme, nonché la cura alla dimensione contemplativa che sono chiamati a vivere nei giorni di ritiro, costituiscono il programma di questo tempo che li lega strettamente al progetto di vita che sono chiamati a confermare. La casa di noviziato si trova attualmente a La Verna (Toscana). La casa di Betlemme è temporaneamente chiusa.

 

Professione Temporanea

Al termine dell’anno di noviziato, ricevuta l’approvazione dei loro formatori, i novizi fanno la professione religiosa, cioè prendono pubblicamente l’impegno di vivere secondo la Regola di San Francesco, in obbedienza, povertà, e castità. Questo impegno è assunto di anno in anno per quattro volte. La casa in cui i professi vivono questo secondo tempo di formazione iniziale è il convento di San Salvatore, in Gerusalemme. In questa grande fraternità, sede della Custodia di Terra Santa, essi frequentano il seminario internazionale insieme a confratelli che qui vengono inviati dalle loro Province per un’esperienza di vita e di studi. Il programma formativo prevede un biennio di studio della filosofia e un anno per la specializzazione in una lingua parlata nel territorio servito dalla Custodia. Al termine di questi tre anni, ha inizio il quadriennio teologico. Tutti prendono parte al progetto di vita della comunità di San Salvatore, offrono il loro servizio alle celebrazioni liturgiche nella Basilica della Risurrezione, partecipano alle iniziative culturali custodiali.

 

Professione Solenne

Il quadriennio di professione temporanea viene concluso dalla professione solenne, che li fa membri stabili dell’Ordine con pieni diritti e doveri nella Custodia. Dopo la professione solenne essi continuano gli studi di teologia, ma risiederanno in uno dei conventi a Gerusalemme o zone limitrofe, e sono aiutati ad assumersi gradualmente piena responsabilità per la propria formazione che da iniziale si fa permanente.

RATIO FORMATIONIS CUSTODIÆ TERRÆ SANCTÆ

Share

Calendario

30/03/2017 CELEBRAZIONI

Betania: 6.30 Messa nella Tomba - 7.30 Messa in chiesa – Pellegrinazione: Ascensione – Pater

01/04/2017 CELEBRAZIONI

S. Sepolcro: 17.00 Processione quotidiana

02/04/2017 CELEBRAZIONI

V Quaresima. S. Sepolcro: 6.30 Messa solenne

05/04/2017 CELEBRAZIONI

Lithostrotos: 17.00 Messa solenne

07/04/2017 CELEBRAZIONI

Calvario (B.V. Maria Addolorata): 9.00 Messa solenne

2011 - © Gerusalemme - San Salvatore Convento Francescano St. Saviour's Monastery
P.O.B. 186 9100101 Jerusalem - tel: +972 (02) 6266 561 - email: custodia@custodia.org