Gerico

Vocazioni - Vieni e seguimi

Gerico

Gerico - Convento del Buon Pastore

Situata nelle vicinanze del fiume Giordano, Gerico è una città antichissima i cui sono resti più antichi sono quelli di un insediamento che data fino a 8000 anni prima di Cristo. Mentre la riva occidentale del fiume Giordano è per i cristiani il luogo abituale dei pellegrinaggi che commemorano il Battesimo di Gesù da parte di Giovanni Battista.

È qui che il Signore Gesù ha ridato la vista a Bartimeo e ha convertito il ricco Zaccheo, realizzando, in favore di entrambi, il suo ministero di Buon Pastore.

 

La tradizione cristiana

Gerico è la città che Giosué, intorno al 1200 a. C., conquistò in maniera pacifica (Gs 2,1 – 4,24) grazie alle famose trombe che, nel simbolismo biblico, manifestano l’intervento di Dio: l’insediamento a Gerico del popolo dell’Alleanza mosaica fu un dono di Dio. In questa antichissima città, la più antica città fortificata fino ad ora conosciuta in Oriente, che risale a 8000 o 9000 anni fa, si situa il Tel es-Sultan, collinetta di 15 metri in cui furono effettuati degli scavi, nel 1955-56, da parte di miss. Kenyon.

Gerico è anche il luogo evangelico in cui il Signore Gesù guarì due uomini feriti: Bartimeo, ferito nel fisico dalla cecità, e Zaccheo, ferito nell’animo dai suoi peccati (Lc 18-19). I pochi sicomori che ancora si trovano nell’attuale città di Gerico, ricordano ai pellegrini il sicomoro sui cui rami salì Zaccheo per vedere Gesù.
La piccola chiesa cattolica latina è dedicata a Gesù Buon Pastore: poichè, per Bartimeo e Zaccheo, Gesù fu effettivamente un vero Buon Pastore. È la chiesa parrocchiale di una piccola comunità di circa 200 cristiani arabi. A due passi si trova la chiesa ortodossa, che conta circa 250 fedeli. Due scuole cattoliche (una maschile e una femminile) riuniscono tutti i bambini delle famiglie cattoliche e ortodosse, e un buon numero di bambini musulmani; Gerico conta 25.000 abitanti arabi musulmani.

Testo biblico

Gesù diceva ai giudei: “Il sono il buon pastore. Il buon pastore offre la vita per le pecore. Il mercenario invece, che non è pastore e al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge e il lupo le rapisce e le disperde; egli è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, come il Padre conosce me e io conosco il Padre; e offro la vita per le pecore. E ho altre pecore che non sono di quest’ovile; anche queste io devo condurre; ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge e un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perchè io offro la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie, ma la offro da me stesso, poichè ho il potere di offrirla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo comando ho ricevuto dal Padre mio.”

(Giovanni 10,11-18)

 

Vista del deserto

Deserto di Giuda verso Gerico

Info

Gerico - mosaico dell'Albero della vita nel Palazzo di Hisham

Convento del Buon Pastore

Jaffa Street
P. O.B. 23 - Terra Santa
Jericho
PALESTINIAN AUTHORITY

Tel.: +972. 2 232.25.32
Fax: +972. 2 232.60.62

E-mail: jerichoparish@hotmail.com


Orari di apertura

Estate: 8.00-12.00; 14.30-18.00
Inverno: 8.00-12.00; 14.30-17.00

 

Preghiera

Guida: A Dio Padre, che ha inviato suo Figlio nel mondo perchè fosse il Buon Pastore, rivolgiamo la nostra azione di grazia.
Tutti: Signore, ti rendiamo grazie.

1. Ci ricordiamo della guarigione fisica del cieco Bartimeo e di decine di altri miracoli raccontati nei Vangeli. Ti benediciamo, Signore nostro Padre, per aver fatto abitare in questa Terra Gesù Buon Pastore.
2. Ci ricordiamo della conversione morale del ricco Zaccheo e della conversione di tanti altri peccatori, ad opera di Gesù durante la sua vita terrena; ti lodiamo, Signore nostro Padre, per l’Incarnazione di Gesù Buon Pastore.
3. Per tutti i battezzati che beneficiano del sacramento della Riconciliazione, quando si trovano nel peccato, e che sono santificati grazie a Gesù Buon Pastore. Ti rendiamo grazie, Signore nostro Padre.
4. Per tutti gli uomini che ascoltano la voce di Gesù, il Buon Pastore, e che possono vivere nella luce e nella pace, ti benediciamo, Signore nostro Padre.
5. Per tutti i sacerdoti, i diaconi e i cristiani che si impegnano per seguire l’esempio del Signore Gesù e di essere dei buon pastori per gli uomini che non sono ancora nell’“ovile” della Chiesa, noi ti rendiamo grazie, Signore.

Guida: Dio nostro Padre, ti ringraziamo per averci donato la grazia e la gioia di venire in pellegrinaggio a Gerico, di averci fatto rivivere la prodigiosa storia della guarigione di Bartimeo, il cieco, e della conversione di Zaccheo. Donaci di essere sempre più riconoscenti verso di te, che regni nei secoli dei secoli. Amen.

  • Febbraio
    • L
    • M
    • M
    • G
    • V
    • S
    • D
    • 1
    • 2
    • 3
    • 4
    • 5
    • 6
    • 7
    • 8
    • 9
    • 10
    • 11
    • 12
    • 13
    • 14
    • 15
    • 16
    • 17
    • 18
    • 19
    • 20
    • 21
    • 22
    • 23
    • 24
    • 25
    • 26
    • 27
    • 28

Calendario

04/03/2017 CELEBRAZIONI

Naim: 10.00 Messa S. Sepolcro: 13.30 Ingresso 14.50 Processione sol. – 23.40 Vigilia

05/03/2017 CELEBRAZIONI

I Quaresima. S. Sepolcro: 8.30 Messa solenne

11/03/2017 CELEBRAZIONI

S. Sepolcro: 14.00 Ingresso e Processione sol. – 23.40 Vigilia

12/03/2017 CELEBRAZIONI

II Quaresima. S. Sepolcro: 8.30 Messa solenne

15/03/2017 CELEBRAZIONI

Dominus Flevit: 16.00 Messa solenne

2011 - © Gerusalemme - San Salvatore Convento Francescano St. Saviour's Monastery
P.O.B. 186 9100101 Jerusalem - tel: +972 (02) 6266 561 - email: custodia@custodia.org