Nazareth - San Giuseppe

Vocazioni - Vieni e seguimi

Nazaret - San Giuseppe

Nazaret - Chiesa di San Giuseppe

La tradizione cristiana indica a Nazareth, oltre la basilica dell’Annunciazione, la chiesa di San Giuseppe.
Questo santuario è chiamato anche della Nutrizione perché Gesù vi è cresciuto fino all’età adulta imparando il mestiere del padre.



"Ricòrdati dunque di noi, o beato Giuseppe, e intercedi presso il tuo Figlio putativo con la tua potente preghiera; ma rendici anche propizia la beatissima Vergine tua sposa." San Bernardino da Siena (1380-1444), sacerdote francescano

 

La tradizione cristiana

Sappiamo dal racconto del pellegrino Arculfo (670 d. C.) che a Nazareth “erano costruite due grandi chiese, una nel mezzo della città, fondata sopra due archi, dove era edificata la casa in cui il nostro Salvatore fu nutrito e l’altra nel luogo dove era costruita la casa in cui l’angelo Gabriele entrando presso la beata Maria e trovandola sola le parlò”. Nel XVII secolo, padre Francesco Quaresmi riferisce di un luogo “chiamato dai locali Casa e Officina di Giuseppe… dove un tempo c’era una bella chiesa dedicata a San Giuseppe”. L’apocrifo Storia di Giuseppe il falegname narra della morte e sepoltura del padre putativo di Gesù a Nazaret descrivendo come Gesù stesso lo assistette e confortò nel momento del passaggio da questa vita. Sappiamo anche che alcuni tra i parenti stessi di Gesù erano rimasti a Nazaret, secondo il racconto dello storico giudeo-cristiano Egesippo (II sec. d. C.), riportato nella Storia Ecclesiastica di Eusebio di Cesarea: “Della famiglia del Signore, restavano ancora i nipoti di Giuda, detto fratello secondo la carne, i quali furono denunciati come appartenenti alla stirpe di Davide”. Si deve supporre che questi “parenti del Signore” abbiano avuto una parte non indifferente nella conservazione delle memorie cristiane di Nazaret.

Testo biblico

Annuncio a Giuseppe
Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto. Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo. Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele, che significa Dio con noi. Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa, la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesù.
(Matteo 1,18-25)

 

Vasca battesimale giudeocristiana (o bagno rituale ebraico)

Chiesa di S.Giuseppe - piantina dei ritrovamenti archeologici

Il luogo fu acquistato dai francescani nel 1754 e la chiesa attuale fu edificata sopra le rovine dell’antica nel 1914 da fra Wendelin Hinterkeuser. In occasione dei lavori furono ritrovate grotte, cisterne, parti delle abitazioni primitive e una vasca mosaicata con gradini, che è probabilmente un antico bagno rituale o fonte battesimale.

Preghiera

Guida. Al Dio dei patriarchi e dei profeti, che ha dato compimento alle promesse antiche con l’incarnazione del Figlio nato per opera dello Spirito Santo dalla Vergine Maria e affidato alle cure premurose di Giuseppe, rivolgiamo le nostre preghiere.
Tutti. Ascoltaci, o Signore.

1. Per la Chiesa, perché per intercessione di S. Giuseppe, sposo della Vergine, padre adottivo del Signore e patrono della Chiesa universale, senta la presenza dello Spirito che la precede e l’accompagna lungo il cammino. Preghiamo:
2. Per i responsabili delle nazioni, perché pongano alla base del loro impegno civile il rispetto della famiglia cellula primaria della società civile e religiosa. Preghiamo:
3. Per tutti i lavoratori del mondo, perché sull’esempio di Gesù divino lavoratore e per intercessione di S. Giuseppe, riscoprano la loro vocazione nel piano di Dio e promuovano il bene comune. Preghiamo:
4. Per la famiglia, piccola Chiesa, perché ispiri ai vicini e ai lontani quella fiducia nella Provvidenza che aiuta ad accogliere e a promuovere il dono della vita. Preghiamo:

Guida. O Dio fedele, che conduci le sorti del mondo attraverso le generazioni e in S. Giuseppe hai dato alla tua Chiesa un segno della tua paternità, veglia su di noi e su tutte le famiglie del mondo, perché attraverso le gioie e le prove della vita riconosciamo sempre la tua volontà e collaboriamo all’opera della redenzione. Per Cristo nostro Signore. Tutti. Amen.

 

Info

Nazareth - affresco nella Chiesa di S.Giuseppe

Chiesa della Nutrizione

Convento di Terra Santa
P.O.Box 23
16100 Nazareth
Israel

Tel. 04-657.25.01
Fax. 04-646.02.03



Orario d’apertura del santuario

7.00 - 18.00

Calendario

01/04/2017 CELEBRAZIONI

S. Sepolcro: 17.00 Processione quotidiana

02/04/2017 CELEBRAZIONI

V Quaresima. S. Sepolcro: 6.30 Messa solenne

05/04/2017 CELEBRAZIONI

Lithostrotos: 17.00 Messa solenne

07/04/2017 CELEBRAZIONI

9.00 S. Sepolcro Calvario (B.V. Maria Addolorata): Messa solenne 17.00 S. Sepolcro Processione quotidiana.

08/04/2017 CELEBRAZIONI

S. Sepolcro: 8.00 Messa solenne Betfage: 9.00 Messa solenne S. Sepolcro: 14.30 Ingresso s. - 15.50 Processione solenne

2011 - © Gerusalemme - San Salvatore Convento Francescano St. Saviour's Monastery
P.O.B. 186 9100101 Jerusalem - tel: +972 (02) 6266 561 - email: custodia@custodia.org