Girolamo Golubovich

Vocazioni - Vieni e seguimi

Girolamo Golubovich

Girolamo Golubovich

Girolamo Golubovich nacque a Costantinopoli il 7 febbraio 1865 da genitori di origine dalmata. All’inizio della primavera del 1879, rimasto orfano di padre, fu condotto dalla madre in pellegrinaggio in Terra Santa, dove fu accolto nel collegio serafico della Custodia di Terra Santa. Il 24 settembre 1881 vesti l’abito religioso a Nazareth e 18 giugno 1888 fu ordinato sacerdote. Nel giugno 1889 fu inviato a Cipro in qualità di studente di lingua greca; nell’aprile 1893 fu chiamato a svolgere le funzioni di catechista e coadiutore parrocchiale per le lingue slava, greca e italiana ad Alessandria e Porto Said e nel giugno 1895 divenne parroco e vice-presidente a Limassol. La sua attitudine per gli studi storici fu presto notata dal custode Aurelio Briante, che nel 1897 lo chiamò a Gerusalemme per affidargli il compito di redigere la cronaca di Terra Santa. Nel 1898 pubblicò il suo primo volume - la Serie cronologica dei Superiori di Terra Santa - che fu premiato con medaglia d’oro all’Esposizione d’arte sacra di Torino dove padre Girolamo si era recato in qualità di membro della delegazione della Custodia.
Terminata l’Esposizione iniziò una lunga serie di ricerche per archivi e biblioteche d’Italia, che si rivelarono estremamente fruttuose. Nella biblioteca comunale di Perugia scoprì un codice contenente il Trattato di Terra Santa e dell’Oriente del custode di Terra Santa Francesco Suriano (XV secolo), del quale pubblicò l’edizione critica (1900).

Nell’aprile 1902, nella Biblioteca Vaticana rinvenne un manoscritto inedito disegnato e illustrato da padre Elzeario Horn nella prima metà del XVIII secolo, che diede alla luce col titolo di Ichnographiae locorum et monumentorum veterum Terrae Sanctae. Seguì una breve parentesi missionaria a Costantinopoli (1902-04), terminata la quale entrò nel collegio di S. Bonaventura di Quaracchi (8 km a ovest di Firenze). A Quaracchi giunse nel marzo 1904, per realizzare il progetto al quale avrebbe dedicato gran parte della sua vita di studioso: la Biblioteca bio-bibliografica della Terra Santa e dell’Oriente francescano. Si tratta di una collana di studi sul francescanesimo in Oriente, dalla fondazione dell’Ordine al XIX secolo. Vi sarebbero apparse soprattutto relazioni dei viaggiatori, cronache di religiosi, direttive della Santa Sede, firmani delle autorità islamiche e vari altri documenti inediti. A questo materiale avrebbe affiancato quello disperso in pubblicazioni poco accessibili, spesso bisognoso di un riesame critico alla luce della nuova documentazione acquisita. Questo complesso di fonti, raccolto attraverso pazienti ricerche, catalogazioni e trascrizioni, sarebbe stato analizzato e commentato e avrebbe costituito il punto di partenza per una ricostruzione storica generale dell’attività dei frati minori in Oriente.

Il primo volume della Biblioteca bio-bibliografica apparve nel settembre 1906, seguito da un secondo nel 1913 e un terzo nel 1921. Con questi tre tomi padre Girolamo riuscì a malapena a coprire il primo secolo di storia francescana in Oriente. Resosi conto che non sarebbe stato in grado di realizzare il progetto iniziale di trattare i sette secoli di storia francescana in Oriente in altrettanti volumi, decise di aprire una seconda serie della collana dedicata ai secoli XVII-XIX, curata da alcuni tra i più importanti studiosi dell’Ordine sotto la sua diretta supervisione. Nel corso dei decenni successivi apparvero altri due volumi della prima serie (con i quali Golubovich giunse a trattare tutto il secolo XV) e 14 volumi della seconda, contenenti documenti tratti dagli archivi della Custodia e di Propaganda Fide. Nel 1928 fu anche inaugurata una terza serie, della quale uscì un tomo diviso in due parti (1928) dedicato alle missioni francescane in Etiopia (XIV-XVII secolo); in totale 21 volumi, dieci curati direttamente da padre Girolamo (cinque della prima e cinque della seconda serie) e undici dai suoi collaboratori.
Tra le altre importanti attività scientifiche di Girolamo Golubovich sono da segnalare la fondazione della prestigiosa rivista Archivum Franciscanum Historicum - della quale redasse il progetto e fu direttore dal 10 gennaio 1907 agli inizi di maggio 1908 - e la ristampa dei celebri Annales minorum di Luke Wadding: 25 volumi editi nel breve spazio di cinque anni (1931-1935).
Golubovich fu anche un apprezzato conferenziere. Alcune conferenze le tenne a Roma su incarico di Giovanni Gentile, altre in varie parti d’Italia su invito dell’amico Ernesto Schiaparelli; altre ancora, contenenti accenni alla situazione politico-diplomatica dei Luoghi Santi nei primi anni del dopoguerra, sollevarono le proteste delle autorità britanniche presso la Santa Sede, che nel 1924 dovette bloccare quella dedicata a temi spinosi come La Custodia di Terra Santa e il Sionismo. I diritti dell’Italia sul S. Cenacolo di Gerusalemme.
Padre Girolamo pubblicò anche numerosi articoli su riviste specializzate (oltre un centinaio), opere di alta divulgazione (una sessantina) e un importante volume su Il Santo Cenacolo, redatto nel 1938 per rispondere a quando scritto da alcuni studiosi per mettere in dubbio l’autenticità del Santuario.
Morì nel convento di Ognissanti a Firenze il 9 gennaio 1941, dove aveva vissuto ininterrottamente per trent’anni dando alla luce gran parte della sua produzione scientifica.


Paolo Pieraccini

1898Golubovich_SerieSuperioriTStesto

  • scarica la cartolina di abbonamento ad Eco 2011 cartolina abbonamento eco 2011 (887,86 KB)

Calendario

29/03/2017 CELEBRAZIONI

Flagellazione: 17.00 Messa solenne

30/03/2017 CELEBRAZIONI

Betania: 6.30 Messa nella Tomba - 7.30 Messa in chiesa – Pellegrinazione: Ascensione – Pater

01/04/2017 CELEBRAZIONI

S. Sepolcro: 17.00 Processione quotidiana

02/04/2017 CELEBRAZIONI

V Quaresima. S. Sepolcro: 6.30 Messa solenne

05/04/2017 CELEBRAZIONI

Lithostrotos: 17.00 Messa solenne

2011 - © Gerusalemme - San Salvatore Convento Francescano St. Saviour's Monastery
P.O.B. 186 9100101 Jerusalem - tel: +972 (02) 6266 561 - email: custodia@custodia.org