Il Vaticano e i Luoghi Santi

Vocazioni - Vieni e seguimi

Il Vaticano, i Luoghi Santi e la tutela dei diritti cattolici in Palestina

Foto storica di Gerusalemme

La complessa questione dei Luoghi Santi vede da lungo tempo impegnati il Vaticano e la Custodia di Terra Santa nelle trattative con le diverse autorita’ civili e politiche della regione, allo scopo di tutelare i santuari rispetto ad ogni illegittima ingerenza, disciplinare l’attivita’ liturgica delle varie comunita’ cristiane coinvolte e proteggere i diritti cattolici in Palestina.

In particolare, a partire dai primi decenni del XIV secolo, la Santa Sede ha incessantemente operato in favore della salvaguardia dei diritti cattolici adattando la sua strategia al continuo mutare delle condizioni politiche e diplomatiche. Il precario equilibrio realizzatosi nel corso dei secoli nel Santo Sepolcro, nella Grotta della Natività e nella Tomba della Vergine è mutato notevolmente nel tempo, fino a stabilizzarsi definitivamente tra il 1757 e il 1852.

In seguito, la difesa dei diritti delle comunità cristiane e la necessità della loro sopravvivenza attorno ai Luoghi Santi divennero sempre più urgenti, di fronte all’aggravarsi del conflitto tra ebrei e musulmani e alla prospettiva che la sovranità sulla Terra Santa fosse di nuovo esercitata da Stati non cristiani; prospettiva realizzatasi nel 1948 in seguito alla divisione della Palestina tra Giordania e Israele e rimasta tale nella sostanza dopo la guerra del 1967, quando l’intera regione cadde sotto il controllo dello Stato ebraico.

Nell’ultimo decennio del XX secolo, infine, l’apertura del processo di pace arabo-israeliano ha di nuovo fatto intravedere l’eventualità della divisione della Terra Santa tra uno Stato arabo ed uno ebraico. La Santa Sede ha cercato di approfittare del favorevole clima politico determinatosi per salvaguardare i diritti della cattolicità nei Luoghi Santi e quelli dell’ormai sparuta comunità locale che, dall’abolizione delle Capitolazioni (1923), non erano più stati tutelati da alcun dispositivo giuridico. Per perseguire questi obiettivi essa ha utilizzato lo strumento concordatario, stipulando specifici accordi con lo Stato d’Israele (1993) e con l’OLP (2000).

Testo integrale

di Paolo Pieraccini

  • Il Vaticano, i Luoghi Santi e la tutela dei diritti cattolici in Palestina Il Vaticano, i Luoghi Santi e la tutela dei diritti cattolici in Palestina (265,67 KB)

Calendario

02/11/2017 CELEBRAZIONI

Fedeli Defunti. S. Salvatore: 9.00 Messa Cimiteri M. Sion: 10.00

25/11/2017 CELEBRAZIONI

S. Caterina. Betlemme: 11.30 Ingresso - 13.45 Vespri - 14.15 Processione - 15.30 Ufficio e Proce.

26/11/2017 CELEBRAZIONI

N.S.G.C. Re dell’Universo. Betlemme:10.00 Messa solenne (Custode)

24/12/2017 CELEBRAZIONI

IV Avvento.Vigilia di Natale. Betlemme: 13.30 Ingresso del Arcivescovo e I Vespri – 16.00 Processione – 23.30 Ufficio 00.00 Messa – 1.45 Processione alla Grotta

25/12/2017 CELEBRAZIONI

Natale del Signore. Betlemme (S. Caterina): 10.00 Messa Campo dei Pastori dei Greci e dei Cattolici: 14.00 Pellegrinazione

2011 - © Gerusalemme - San Salvatore Convento Francescano St. Saviour's Monastery
P.O.B. 186 9100101 Jerusalem - tel: +972 (02) 6266 561 - email: custodia@custodia.org